A.S.O.O.T

Associazione svizzera di ossigeno ozonoterapia
Viale dei faggi 20
6900 Lugano-Cassarate
Tel. 091 976 07 40

ItalianFrenchGermanEnglishSpanish

Capillari sulle gambe: i risultati efficaci dell’ozonoterapia

Capillari sulle gambe: i risultati efficaci dell’ozonoterapia

ozonoterapia lugano canton ticino angiologia flebologia

Con il termine teleangectasia si intende la dilatazione di piccoli vasi che diventano visibili nell’epidermide, di color rosso o bluastro. Spesso sono chiamati comunemente capillari, ma in modo improprio: i capillari non sono visibili ad occhio nudo.

La comparsa delle teleangectasie è legata a vari fattori: il più importante è rappresentato dalla predisposizione costituzionale, nei confronti della quale non può essere messa in atto alcuna forma di vera prevenzione.

Cosa sono le teleangectasie?

I capillari (teleangectasie) sono uno degli inestetismi più diffusi e comuni al giorno d’oggi, interessano principalmente le gambe e sono nettamente più frequenti nelle donne. Si stima che il 30-40% delle donne ne sia colpita. Nelle donne in gravidanza questa percentuale può superare il 50%. L’incidenza aumenta con l’aumentare dell’età così come anche il numero e le dimensione delle stesse. Questo è un problema non solo estetico, in quanto spesso sono l’espressione più superficiale e facilmente visibile di un’alterazione funzionale del sistema circolatorio venoso periferico. Le teleangectasie, pur essendo parte integrante della rete venosa degli arti inferiori, non sono tuttavia determinanti per quanto riguarda la funzionalità di tale rete venosa, infatti, la funzione circolatoria venosa (il cosiddetto “ritorno venoso”) è garantita. Esse possono comunque essere la spia di un’alterazione venosa più importante: ecco dunque la necessità (prima di sottoporsi ad un trattamento per la loro eliminazione), di un’accurata visita da parte dello specialista al fine di escludere, o confermare, la presenza di problemi venosi più seri, ai quali dare pertanto la precedenza.

Ci sono poi una serie di altre cause che favoriscono il loro sviluppo: il numero di gravidanze, l’uso della pillola anticoncezionale, l’avanzare dell’età, il sovrappeso, un’attività lavorativa sedentaria o lunghe ore di stazionamento in piedi, la mancanza di esercizio fisico e l’ereditarietà.

Sebbene spesso le teleangectasie risultino del tutto asintomatiche, molte volte esse sono invece alla base dell’insorgenza di una serie di disturbi lievi, ma fastidiosi, quali: pesantezza agli arti inferiori, stanchezza, tensione ed anche dolore.

Come si è già detto, la comparsa delle teleangectasie non può essere efficacemente prevenuta e, una volta presenti, queste non possono scomparire spontaneamente. Questo non significa però che bisogna rassegnarsi davanti a tale situazione. Infatti, i capillari possono essere trattati efficacemente dall’Ozonoterapia.

Come viene applicata l’Ozonoterapia?

L’Ossigeno-ozono viene iniettato attraverso un sottilissimo ago all’interno dei capillari ectasici. L’effetto dell’Ozono iniettato nei capillari è immediato provocando il loro sblocco e quindi liberando l’intasamento formatosi all’interno del loro lume con successivo sbiancamento ed ossigenazione di tutto il sistema interessato dal problema. In questo modo il capillare viene rivascolarizzato e quindi riportato ad una situazione ottimale di flusso ematico.

L’Ozonoterapia produce un’azione opposta a quella che avviene con l’utilizzo di sostanze sclerosanti o con la terapia laser, entrambe aventi come scopo la distruzione dei capillari, con la formazione di nuove angectasie a distanza di breve tempo. La terapia con l’Ozono, non solo favorisce risultati più veloci e duraturi, ma non priva coloro che ne sono interessati dal potersi esporre, ai raggi solari né tanto meno li obbliga ad indossare calze elastiche.

Questa innovativa tecnica costituisce un modo nuovo, molto efficace, perfettamente tollerabile, se applicata correttamente, viene quindi consigliata a  tutti quei pazienti affetti da insufficienza microvascolare periferica.

L’Ozonoterapia è una tecnica sicura solo se praticata esclusivamente da personale medico competente e nell’ambito di protocolli ormai validati da decenni di ricerca, sperimentazione e pratica medica.

Per maggiori informazioni potete rivolgervi all’Associazione svizzera di Ossigeno Ozonoterapia di Lugano

Ti potrebbe interessare anche

2019-11-20T23:31:28+01:00