La sindrome da stanchezza cronica è un disturbo che colpisce prevalentemente donne e giovani pazienti, è infatti molto raro che si manifesti negli anziani. Chi soffre di questa sindrome si sente per la maggior parte del tempo stanchissimo e presenta difficoltà di concentrazione.

La sindrome della stanchezza cronica purtroppo diventa una condizione patologica quando i suoi sintomi durano almeno 6 mesi. Purtroppo chi ne soffre non trae alcun beneficio nemmeno dal riposo e molto spesso anche gli sforzi minimi possono aumentare il senso di stanchezza.

ozonoterapia e Sindrome della stanchezza cronicaI sintomi più frequenti della sindrome da stanchezza cronica sono:

  • persistenti cefalee
  • dolore alle ghiandole linfonodali cervicali e ascellari
  • mal di gola frequente
  • dolori muscolari e alle ossa
  • sonno non ristoratore
  • diminuzione della capacità memonica e dell’attenzione
  • difficoltà di concentrazione
  • malessere generale

L’insieme dei sintomi incide notevolmente sulla quotidianità di chi soffre di stanchezza prolungata, tanto che anche le azioni più facili possono diventare difficili da svolgere.

Ad oggi non sono ancora state accertate con certezza le cause della sindrome da fatica cronica anche se è stato riscontrato che molte persone incominciano a soffrirne conseguentemente a infezioni o a periodi di forte stress.

Al momento la terapia che dona maggior beneficio ai pazienti attraverso un miglioramento graduale è l’ossigeno ozonoterapia.

Proprietà dell’ozonoterapia

L’ozonoterapia è una miscela di ossigeno ed ozono medico che ha molteplici proprietà benefiche tra cui:

  • uccide batteri, funghi e virus
  • azione antinfiammatoria, antidolorifica e miorilassante
  • migliora la circolazione sanguigna
  • aumenta l’ossigenazione dei tessuti
  • riequilibra e regolarizza il sistema immunitario
  • stimola e favorisce la neoformazione a livello dei tessuti degenerati o sofferenti
  • aumenta la resistenza allo sforzo
  • potente effetto anti aging sulle cellule
  • riattiva il microcircolo all’interno dei capillari sanguigni

Somministrazione ozonoterapia per stanchezza cronica

Per trattare la sindrome da fatica cronica, l’ozonoterapia viene somministrata tramite Grande Autoemotrasfusione che consiste nel prelevare 200-250 cc di sangue direttamente dal paziente. Il sangue viene poi ozonizzato e quindi reinfuso. Il trattamento è assolutamente sicuro e non presenta nessuna controindicazione clinica.

Per qualunque informazione aggiuntiva sui benefici dell’ozonoterapia sui sintomi della sindrome da fatica cronica vi invitiamo a chiamarci in studio al 091 976 07 40