DOLORI CRONICI E FIBROMIALGIA TRATTATI MEDIANTE L’OZONOTERAPIA

Capita a tutti di avvertire qualche dolore fisico come il mal di testa, mal di denti, dolore alla schiena. Solitamente si tratta di dolori occasionali che in genere sono destinati a scomparire con il puro utilizzo di una terapia
analgesica. Tuttavia non è sempre così, o almeno non per tutti. Per alcune persone il dolore può essere cronico, in quanto si presenta per lunghi periodi, in diverse sedi del corpo e la terapia convenzionale non è di per sé sufficiente. E’ il caso, ad esempio, della fibromialgia.

La fibromialgia

Questa patologia si manifesta con dolori persistenti e diffusi ai muscoli, ai tendini e ai legamenti. I pazienti avvertono inoltre, una stanchezza
permanente, disturbi del sonno, stato depressivo, cefalea, astenia e altri disturbi senza una precisa causa fisica. In Svizzera, ne soffrono quasi 400 mila persone fra i 20 e i 55 anni, per lo più donne. La sua origine è ancora sconosciuta e la sua diagnosi risulta spesso lunga e difficile da stabilire.
Le persone colpite non soltanto soffrono di dolori cronici, ma si trovano talvolta a subire i pregiudizi di chi pensa che la malattia sia soltanto
immaginaria. La fibromialgia invece è un male reale e non una fantasia per ipocondriaci spaventati da un mostro che non è.
La causa esatta all’origine della fibromialgia non è nota, ma si ritiene possano essere coinvolti diversi fattori (biochimici, genetici, neurochimici, ambientali, ormonale e psicologici).

Molti studi cercano di approfondire l’interazione multifattoriale, esistente alla base della malattia. In particolare i ricercatori ritengono che la fibromialgia amplifichi le sensazioni dolorose, influenzando il modo in cui il cervello elabora i segnali di dolore. I sintomi a volte iniziano dopo un trauma fisico, un intervento chirurgico, un’infezione o un significativo stress psicologico. Nonostante l’evoluzione della medicina, non esiste tutt’ora, una terapia per guarire da questa sindrome algica cronica.

Risulta insufficiente la mera gestione dei sintomi, proponendo farmaci antidepressivi ed antidolorifici, come anche il mero sostegno psicologico e
fisioterapico.

L’ozonoterapia

L’Ozonoterapia si è dimostrata, se correttamente praticata, efficace supporto contro la fibromialgia per le sue proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie, per le proprietà di riattivazione del microcircolo vascolare e del metabolismo muscolare. La terapia consiste principalmente in Autoemoinfusione da praticarsi con frequenza e concentrazioni di Ozono secondo dei protocolli prestabiliti.

L’Ozono consente di ossigenare il sangue e migliorare l’elasticità della parete del globulo rosso, facilitando la circolazione e la capacità di distribuire ossigeno ai tessuti. Ciò comporta un miglioramento della perfusione, della funzionalità degli organi e del tono dell’umore, esercitando un’azione rigenerante. L’ozono, inoltre, favorisce le capacità riparative dell’organismo e grazie alla liberazione di fattori umorali, regolarizza e migliora le difese immunitarie del nostro corpo, oltre ad avere un’azione diretta antibatterica e antivirale. Recenti studi ritengono che la fibromialgia possa essere causata da una ridotta vascolarizzazione dei muscoli e di alcune aree del cervello, che l’Ozonoterapia andrebbe a contrastare, come potente riattivante del microcircolo. Risulta perciò facile comprendere la dinamica che porta al miglioramento e talvolta alla scomparsa della sintomatologia.

A.S.O.O.T Associazione svizzera di Ossigeno Ozonoterapia